Quotidiano | Categorie: Cultura, Storia, Fatti

Cornedo, a Muzzolon prende forma l'area archeologica

Di Marta Cardini Mercoledi 14 Febbraio alle 14:43 | 0 commenti

ArticleImage

Nella frazione collinare di Muzzolon di Cornedo nuovi studi universitari stanno portando alla luce nuovi importanti reperti risalenti all'Età del rame e al Neolitico. Nelle zone "Omo della roccia" e "Pelade" alcuni ricercatori ed archeologi, guidati da Mara Migliavacca, fautrice del progetto archeologico Agno-Leogra, che aggrega anche studenti delle Università di Padova, Verona e Venezia, scavano, studiano e catalogano selci, materiali litici, pezzi di ceramica e di metallo. Lì vivevano i primi residenti della Valle dell 'Agno agli inizi dell' età del rame. "L'area può diventare un luogo attrattivo per visite scolastiche e per tanti appassionati- spiega il Sindaco di Cornedo Martino Montagna- anche attraverso la ricostruzione di villaggi delle popolazioni primitive, che per prime hanno abitato la nostra vallata.

Si tratta di un'attività da cui potrebbe trarne beneficio tutta la comunità". Gli studiosi sono attualmente ospitati dalle associazioni di volontariato, come il gruppo alpini e Muzzolon 2000, attraverso una convenzione con l'amministrazione comunale. "L'amministrazione- conclude il Sindaco- è pronta a fare la sua parte cercando di implementare gli sforzi, anche economici, coinvolgendo enti sovracomunali e soggetti privati". 

Leggi tutti gli articoli su: Mara Migliavacca, Martino Montagna

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Mercoledi 27 Dicembre 2017 alle 16:25 da kairos
In Politica, Piero Ruzzante annuncia la nascita del gruppo consiliare "Liberi E Uguali" al posto di Articolo Uno - Movimento Democratico e Progressista

Lunedi 11 Dicembre 2017 alle 17:39 da kairos
In Piano lupi, Andrea Zanoni (PD): "Luca Zaia dimostra tutta la sua inadeguatezza"

Lunedi 13 Novembre 2017 alle 07:29 da kairos
In Alla manifestazione di EuroStop a Roma Giorgio Langella, Luc Thibault, altri vicentini e "tantissime bandiere di USB, PCI, PRC, Rete dei Comunisti, Rinascimento Socialista..."
Gli altri siti del nostro network