Quotidiano | Categorie: Lavoro, Scuola e formazione

Schio, le proposte dell'Informagiovani piacciono alle scuole

Di Comunicati Stampa Lunedi 27 Novembre 2017 alle 14:31 | 0 commenti

ArticleImage

Ogni anno il Servizio Informagiovani del Comune di Schio elabora un'offerta formativa per le scuole scledensi. Da qualche anno dunque questo tipo di collaborazione ha permesso ai giovani del territorio di allargare i propri orizzonti, beneficiando di una prospettiva più ampia sulle possibilità lavorative, formative e di volontariato sia in Italia che all'estero. Il nuovo catalogo "Progetti IN...FORMA" contiene percorsi, completamente gratuiti, che sono stati disegnati in base ad un'analisi delle richieste pervenute dai giovani utenti e discussi anche con gli insegnanti e saranno gestiti direttamente dalle operatrici esperte dello Sportello.

Tre i moduli che vengono messi a disposizione: il primo nasce dall'osservazione che con l'introduzione dell'alternanza scuola-lavoro, l'esigenza di avere un orientamento iniziale rispetto alle basi della ricerca del lavoro e al rapporto con il datore di lavoro si è fatta più stringente, andando a coinvolgere già gli studenti delle classi terze, una fascia d'età prima non sempre interessata dall'ambito.
Più tradizionale, invece, il secondo modulo dedicato all'orientamento universitario, che ogni anno porta all'Informagiovani molti utenti con idee da chiarire sul proprio futuro. L'obiettivo è quello di fornire ai futuri studenti universitari gli strumenti per muoversi all'interno della sfaccettata e vasta offerta formativa universitaria, effettuando un primo discernimento rispetto ai propri obiettivi personali e alle prospettive post diploma.
Per finire, l'ultima proposta, un incontro per presentare quelle opportunità di formazione, lavoro e
volontariato all'estero che interessano un sempre maggior numero di giovani italiani, perché riteniamo fondamentale che questa eventuale decisione vada presa con consapevolezza e vagliando diverse opzioni.
"Crediamo che questo sia un passo fondamentale per la crescita del rapporto tra il Servizio Informagiovni, le scuole e i ragazzi impegnati nei diversi percorsi di studio" dichiara Barbara Corzato, assessore alle Politiche Giovanili. Ad oggi sono 27 gli incontri prenotati dalle scuole (da settembre 2017 ai primi mesi del 2018) in cui le operatrici dello sportello illustreranno i progetti stessi.

Leggi tutti gli articoli su: Barbara Corzato

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Mercoledi 27 Dicembre 2017 alle 16:25 da kairos
In Politica, Piero Ruzzante annuncia la nascita del gruppo consiliare "Liberi E Uguali" al posto di Articolo Uno - Movimento Democratico e Progressista

Lunedi 11 Dicembre 2017 alle 17:39 da kairos
In Piano lupi, Andrea Zanoni (PD): "Luca Zaia dimostra tutta la sua inadeguatezza"

Lunedi 13 Novembre 2017 alle 07:29 da kairos
In Alla manifestazione di EuroStop a Roma Giorgio Langella, Luc Thibault, altri vicentini e "tantissime bandiere di USB, PCI, PRC, Rete dei Comunisti, Rinascimento Socialista..."
Gli altri siti del nostro network