Quotidiano | Categorie: Scuola e formazione, Politica, Fatti

Nove, inaugurazione della nuova scuola d'infanzia e nido integrato il 23 dicembre

Di Comunicati Stampa Mercoledi 20 Dicembre 2017 alle 23:18 | 0 commenti

ArticleImage

"E' una grande gioia e una enorme soddisfazione per me e per l'Amministrazione comunale, inaugurare in questo clima natalizio la nuova scuola d'infanzia e nido integrato di Nove." Così il Sindaco Chiara Luisetto (nella foto) interviene in merito alla cerimonia di sabato 23 dicembre alle 15.30 in via Antonibon. "Sono stati anni di lavoro silenzioso, progettazione e ricerca fondi - continua il Sindaco - per poi nell'arco di un anno veder nascere e completarsi questo prezioso luogo di crescita, educazione, formazione per i piccoli cittadini del nostro territorio."

"E' un'opera chiave per noi - prosegue il sindaco -, il risultato di una promessa fatta ai novesi tre anni fa al nostro arrivo e che ora, con grande felicità, manteniamo. 2.000.000 di euro di finanziamento ottenuti e il plauso di Governo e Ministeri che hanno capito il progetto innovativo, ecosostenibile, tecnologicamente all'avanguardia proposto. Per l'opera centrale del nostro mandato abbiamo voluto il meglio così da dare un servizio di grande qualità a Nove ma, speriamo anche a famiglie che vengono da altri territori. Un servizio unico nel suo genere e capace di offrire opportunità didattiche di valore. Basti pensare al progetto arredi delle aule e degli spazi: un architetto milanese di scuola montessoriana ha progettato assieme all'Assessore all'istruzione Raffaella Campagnolo ogni singola aula con aree per il gioco simbolico, per la manipolazione, un tavolo luminoso in ogni stanza, un'area lettura ed un'area didattica. Ogni corridoio e angolo sono stati arredati con lavagne, aree musicali e per la psicomotricità, un vero e proprio teatro con palco, quinte e scene per giocare. Il chiostro interno è diventata un'aula didattica a cielo aperto, a terra l'opera d'arte della struttura: un pavimento in gomma colata realizzata a mano che si asciuga in poco tempo e riproduce i giochi di una volta dal "campanon" al "gioco dei quattro cantoni."

"Ogni aula - evidenzia il primo cittadino - è inoltre dotata dei bagni e del proprio giardino e tutta la scuola in legno ha un sistema di riscaldamento a pavimento e di contenimento dei costi per l'energia grazie agli impianti domotici. La cucina è la vera peculiarità, nessuna nuova scuola ha la cucina interna, ma abbiamo voluto scommettere su un servizio pasti il quale serva non solo la materna ma l'intero polo, che questa primavera proseguirà con la costruzione della nuova palestra e delle nuove scuole elementari, una cucina full optional e di ultima generazione per garantire un'alimentazione sana ai piccoli studenti. Questa scuola è la nostra promessa mantenuta, il frutto di un bisogno soddisfatto per la comunità e siamo orgogliosi di poterla inaugurare ad un anno dall'inizio dei lavori. Tempi record grazie alla ditta Mu.bre che ha operato con scrupolo e passione assieme ai progettisti e all'ufficio tecnico. Un lavoro di squadra che oggi viene finalmente svelato e dato a tutti i novesi."

 

 

 

 

 

 

Leggi tutti gli articoli su: Chiara Luisetto, Raffaella Campagnolo

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Mercoledi 27 Dicembre 2017 alle 16:25 da kairos
In Politica, Piero Ruzzante annuncia la nascita del gruppo consiliare "Liberi E Uguali" al posto di Articolo Uno - Movimento Democratico e Progressista

Lunedi 11 Dicembre 2017 alle 17:39 da kairos
In Piano lupi, Andrea Zanoni (PD): "Luca Zaia dimostra tutta la sua inadeguatezza"

Lunedi 13 Novembre 2017 alle 07:29 da kairos
In Alla manifestazione di EuroStop a Roma Giorgio Langella, Luc Thibault, altri vicentini e "tantissime bandiere di USB, PCI, PRC, Rete dei Comunisti, Rinascimento Socialista..."
Gli altri siti del nostro network