Quotidiano | Categorie: Lavoro

Il Comune di Schio aderisce alla 4^ edizione del patto sociale per il lavoro vicentino

Di Comunicati Stampa Martedi 28 Novembre 2017 alle 15:31 | 0 commenti

ArticleImage

Sarà possibile attivare 13 tirocini lavorativi. Dal 2011 la Provincia di Vicenza, con il contributo della Fondazione Cariverona, promuove, come Ente Capofila, il progetto denominato "Patto Sociale Per il Lavoro Vicentino": una serie di strumenti e di politiche per il lavoro, che hanno l'obiettivo di fare rete tra diversi attori del territorio (categorie economiche e rappresentanze sindacali) per fronteggiare la crisi del mercato del lavoro, e dare un'opportunità a persone in situazione di svantaggio, non esclusivamente lavorativo, ma anche più largamente sociale.

In questi 6 anni, il progetto ha reso possibile, in Provincia, l'inserimento di 1.960 persone in un contesto di lavoro tramite lo strumento del tirocinio, e di ulteriori 1.905 persone in contesti di pubblica utilità, con attività di sostegno al reddito. Dall'anno scorso, con il ritiro delle deleghe al lavoro alla Provincia sono i comuni che si fanno carico del co-finanziamento necessario per utilizzare il contributo di Cariverona. Da quest'anno le iniziative del progetto sono passati nella direzione del Patto territoriale che si è costituito tra 110 Comuni vicentini, i quali dimostrano grande sensibilità nell'affrontare questo tema a favore dei propri cittadini; il Patto Territoriale è gestito da una Cabina di Regia guidata dal Sindaco Orsi e che vede al suo interno altri sindaci, o assessori delegati, di diversi comuni oltre alle due Ulss provinciali, affiancati da uno staff tecnico che supporta le attività.

Nel Comune di Schio, che co-finanzia il progetto con un contributo di oltre 9.000 euro, sono previsti 13 tirocini di 5 mesi.
I tirocini di inserimento e reinserimento lavorativo vanno da un minimo di 21 a un massimo di 30 ore settimanali, ed è prevista una cd. borsa lavoro di 556,00 Euro al mese, in misura proporzionale alle ore di lavoro effettuate. Sono anche previste attività formative trasversali e di gruppo, per un totale di 12 ore, in materia di sicurezza sul luogo di lavoro (con attestazione), organizzazione e diritti e doveri del lavoratore, questo per chi non fosse già in possesso dei requisiti. Per gli utenti in situazione di svantaggio la formazione si svolgerà al di fuori dell'orario di tirocinio ed è prevista l'erogazione di una indennità di partecipazione pari a 5,00 Euro all'ora.

Per partecipare alla selezione è necessario essere residenti o domiciliati nel Comune di Schio; avere un ISEE ordinario o corrente minore o uguale a 20.000,00 Euro; essere in età lavorativa, con obbligo scolastico assolto, non in quiescenza, disoccupati o inoccupati; aver sottoscritto la "dichiarazione di immediata disponibilità" - DID- al lavoro presso il Centro per l'Impiego di Schio, avere più di 30 anni.

La domanda può essere presentata fino al 18 dicembre 2017 al Comune di Schio.
L'avviso di selezione e il modulo per la presentazione della domanda sono scaricabili dal sito del Comune di Schio www.comune.schio.vi.it.
Per informazioni ci si può rivolgere allo Sportello QUISociale, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 in Piazza Statuto, 17 o allo 0445 691415.

"Dal 2011 ad oggi - dichiara Cristina Marigo, assessore al sociale e alle politiche per la famiglia - siamo riusciti ad attivare più di 60 tirocini, con un co-finanziamento per il Comune di Schio di circa 45mila euro. Un grande risultato, possibile solo grazie al lavoro di rete avviato negli anni della crisi più profonda e che continua tutt'ora per dare un aiuto soprattutto ai disoccupati che hanno una certa età e che è oggettivamente più difficile ricollocare nel mondo del lavoro."

 

Leggi tutti gli articoli su: Fondazione Cariverona, Cristina Marigo

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.





Commenti degli utenti

Mercoledi 27 Dicembre 2017 alle 16:25 da kairos
In Politica, Piero Ruzzante annuncia la nascita del gruppo consiliare "Liberi E Uguali" al posto di Articolo Uno - Movimento Democratico e Progressista

Lunedi 11 Dicembre 2017 alle 17:39 da kairos
In Piano lupi, Andrea Zanoni (PD): "Luca Zaia dimostra tutta la sua inadeguatezza"

Lunedi 13 Novembre 2017 alle 07:29 da kairos
In Alla manifestazione di EuroStop a Roma Giorgio Langella, Luc Thibault, altri vicentini e "tantissime bandiere di USB, PCI, PRC, Rete dei Comunisti, Rinascimento Socialista..."
Gli altri siti del nostro network